Sbarco sulla Luna - missione Apollo 11

Sbarco sulla Luna - missione Apollo 11

Share This Content
Una dettagliata descrizione dei concitati momenti precedenti lo storico sbarco sulla Luna della missione Apollo 11. Estratto dal documentario "Ulisse - La conquista della Luna" - Siccome continuo a ricevere tediosi commenti inviati da complottisti, scritti da persone che hanno un'evidente "scarsa competenza in materia", per usare un eufemismo, oppure farneticanti, sgrammaticati e senza argomentazioni, alcuni addirittura carichi di livore irrazionale, vorrei civilmente far notare a lorsignori complottisti che è semplice dimostrare la falsità della loro tesi: veramente pensate che al culmine della estenuante corsa alla Luna, dopo che i sovietici spesero una quantità enorme di risorse, con l'eccellente servizio di spionaggio che avevano, si fecero turlupinare da qualche fotografia (secondo voi) tarocca e da dei filmati (secondo voi) fasulli? Pensate veramente che si fidarono esclusivamente della TV dei capitalisti e seguirono l'evento seduti in poltrona, senza cercare, ed ottenere, dei riscontri oggettivi con i LORO più avanzati mezzi (esempi: satelliti in orbita lunare, triangolazioni radio)? Pensate veramente che, se avessero avuto anche solo il minimo sospetto, si sarebbero lasciati sfuggire l'occasione di umiliare e sbeffeggiare davanti al mondo intero i menzogneri USA? Anche i sovietici progettarono un prototipo di mezzo da sbarco, molto simile al LEM: se fosse stato tecnicamente impossibile da costruire e da far funzionare sulla Luna pensate veramente che non avrebbero sbugiardato i millantatori americani? Ma avete una vaga idea del clima di guerra fredda che c'era in quegli anni e dell'enorme posta in gioco, ovvero la dimostrazione davanti a tutto il mondo della propria supremazia tecnologica, militare, di sistema economico e di governo? Vi rendete conto dello sforzo tecnologico compiuto anche dall'URSS per cercare di arrivare per primi e quindi della loro avanzata conoscenza sulle difficoltà di una simile impresa ? E secondo voi si sarebbero lasciati prendere per il naso dagli Yankee, subendo passivamente l'umiliazione di aver perso la corsa alla Luna e vedere offuscati per sempre i loro precedenti primati, senza proferire favella? Credendo al complotto, implicitamente dimostrate di considerare l'Unione Sovietica, una nazione con avanzate conoscenze in campo astronautico, composta da dei tontoloni ingenui, per non dir di peggio. Siccome l'URSS ha avuto tanti e gravi difetti, ma non quest'ultimo, anche la vostra tesi del complotto plutocratico delle democrazie occidentali reazionarie è palesemente falsa e tendenziosa, come volevasi dimostrare. Naturalmente ciò che ho appena esposto è solo uno dei numerosi argomenti validi per ricusare l'ipotesi della cospirazione, come chiunque mastichi seriamente un poco di astronomia/astronautica vi potrà confermare, ha solo il pregio di essere semplice da comprendere. Ridicoli, poi, coloro che affermano, con tono sprezzante, che l'impresa sia stata solo uno sperpero di denaro: questi geni dell'astronautica ignorano, o fingono in malafede di ignorare, le inestimabili ricadute tecnologiche che hanno cambiato il mondo negli anni successivi, e consolidato l'egemonia degli Stati Uniti. Infatti, un contributo notevole alla rivoluzione informatica ed al crollo del regime sovietico lo ha dato sicuramente lo sbarco sulla Luna e le sue successive implicazioni, non malaccio per un'impresa fasulla. In realtà, il fatto che ci siano persone che non credono allo sbarco non fa che rendere queste missioni ancora più epiche e straordinarie. Mi dileguo rispettosamente.